In questo articolo si parla di:

In scena dal 10 al 12 gennaio 2024, Prowinter ha illustrato in occasione della conferenza stampa digitale di martedì 5 dicembre, tutte le novità della ventiquattresima edizione. Numerosi gli argomenti trattati, a partire dai Prowinter Test Days powered by ITASnow e le Prove Libere Retail by Pool Sci Italia, fino alla novità dei Prowinter Clinics. A moderare l’incontro Geraldine Coccagna, brand manager di Prowinter. Insieme a lei, Emilio Fontana, presidente Pool Sci Italia e Günther Acherer, presidente di Italian Outdoor Group. 

Le novità dell’edizione 2024

Numerose le novità della fiera b2b di quest’anno che richiamerà nel capoluogo altoatesino numerosi operatori del settore, dai negozianti agli addetti al lavori. A fare gli onori di casa la Brand Manager di Prowinter, Geraldine Coccagna, che ha introdotto il ricco palinsesto di Prowinter 2024.
«Raccogliendo i desiderata delle aziende, l’edizione 2024 della manifestazione si arricchisce di una giornata aggiuntiva, oltre a confermare i progetti avviati negli anni precedenti, come il Prowinter Award “Retail”. Tra le assolute novità siamo particolarmente soddisfatti nell’annunciare i Prowinter Test Days powered by ITASnow e Prove Libere Retail by Pool Sci Italia, che rappresenta il primo test stagionale per retail e noleggiatori di attrezzatura del prossimo inverno. E in ultimo, ma non certo per importanza, abbiamo inserito in agenda anche i Prowinter Clinics che daranno modo alle aziende di presentarsi e descrivere le proprie innovazioni di prodotto ai negozianti del comparto neve».

Parla Emilio Fontana, presidente Pool Sci Italia

Sarà quindi un’edizione completamente rinnovata e le aziende hanno accolto con entusiasmo le diverse attività proposte, come testimonia Emilio Fontana, Presidente Pool Sci Italia. «Confermiamo la nostra fiducia nei confronti di Prowinter e siamo molto soddisfatti dell’iniziativa dei Prowinter Test Days powered by ITASnow e Prove Libere Retail by Pool Sci Italia, che vedranno i brand del Pool Sci Italia direttamente coinvolti sulle piste di Carezza. Sarà la prima occasione per i noleggiatori e rivenditori di testare in presa diretta le innovazioni dei prodotti della stagione 24/25, così da poter pianificare nel migliore dei modi le proprie campagne acquisto».

Parla Günther Acherer, presidente di Italian Outdoor Group

Non solo attrezzo ma anche brand di calzature e abbigliamento con l’Italian Outdoor Group di Assosport che per la prima volta ha riservato una propria area espositiva per permettere ai brand associati di esporre in anteprima le novità della prossima stagione. A parlarne è stato direttamente Günther Acherer, Presidente di Italian Outdoor Group: «Fare squadra per le aziende del settore outdoor è di fondamentale importanza, perché permette di promuovere e valorizzare un comparto che rappresenta una delle forze economiche più competitive del nostro Paese. Essere presenti anche a Prowinter con una collettiva che raggruppa i brand che fanno parte dell’associazione è per noi importante perché ci consente di far conoscere le eccellenze, in termini di prodotto e innovazione delle nostre aziende, e al contempo di presentarci come sistema agli operatori presenti in fiera».

Fieramesse,Messe Bozen

Prowinter Award Retail: i finalisti

Ad annunciare i finalisti di Prowinter Award Retail è stata Paola Magoni, campionessa olimpica nello slalom speciale di Sarajevo 1984. Insieme ai colleghi giurati ha valutato, sulla base di parametri quali design, vendibilità, storytelling e innovazione tecnologica, i migliori prodotti delle categorie selezionate. Questo, per individuare gli sci e gli scarponi con il più alto potenziale di “vendibilità” della stagione 24/25.
Le aziende che hanno candidato i propri prodotti sono state numerose, cosa che ha permesso di confrontare un ampio ventaglio di proposte con grande attenzione verso ogni dettaglio che costituisse un valore aggiunto, seguendo i criteri stabiliti da Prowinter.

Sci alpino: Rossignol Hero Master LT R22, Head Supershape e-speed e Salomon ADDIKT PRO.
Scarponi da sci alpino: Nordica HF PRO 130 (GW), K2 Recon 140 BOA e Rossignol Vizion 4B Elite 130 LV GW.
Sci all mountain: Salomon Stance 90, Scott Pure Free 90TI Ski e Scott Pure Free 90TI Women’s Ski e Atomic Maven 103 CTI.
Scarponi all mountain: K2 Mindbender 125 W BOA, Atomic Hawx Prime XTD 130 BOA GW e Salomon Shift Alpha BOA 130.
Scialpinismo: Ski Trab Neve 104, Dynastar M-Tour 100 F-Team, Salomon MTN 80 Carbon.
Scarponi scialpinismo: Salomon Slab MTN Summit, Tecnica Zero G Tour Pro e Dalbello Quantum Space PRO 20.

Tecnica Group: un virtuoso progetto

Presente alla conferenza stampa di Prowinter anche Marco Meggiolaro, innovation & product sustainability manager di Tecnica Group. Meggiolaro ha raccontato il virtuoso progetto di sostenibilità che l’azienda  sta promuovendo.
“Prowinter sarà per noi l’occasione di parlare di questo progetto a cui teniamo in particolar modo: Recycle your Boots. L’obiettivo è dare una seconda vita allo scarpone da sci, di qualsiasi brand esso sia. Parte dalla consapevolezza del consumatore che sceglie di portare i propri vecchi scarponi presso uno dei nostri rivenditori che aderiscono al progetto. Successivamente li trasportiamo al Centro di Raccolta in Italia utilizzando veicoli a ridotto impatto ambientale. Qui, vengono rimosse le scarpette (riciclate in materassi di protezione bordopista), mentre i componenti in plastica e in metallo vengono separati e conferiti al centro di trasformazione, dove vengono lavorati per ottenere materiali di seconda generazione. Questi vengono poi utilizzati al posto di materiali vergini all’interno di nuovi prodotti del nostro Gruppo. Sia nei nuovi modelli di scarponi Tecnica e Nordica che negli sci Blizzard e nei Moon Boot.”