In questo articolo si parla di:

Atomic comunica di la sponsorizzazione tecnica di Top 50, l’evento valdostano che, giunto alla sua seconda edizione, chiamerà a Pila (AO) martedì 13 e mercoledì 14 dicembre, in gare di slalom speciale e slalom gigante, i migliori Ragazzi e Allievi italiani e dei Paesi confinanti.

Questa partnership nasce dalla volontà del brand austriaco di proseguire nella politica di stretta collaborazione con alcune delle più importanti realtà italiane che si contraddistinguono per l’impegno nella pratica dello sci agonistico tra i giovani.

Atomic infatti, pone da sempre grande impegno nel supportare tutti i giovani sciatori, dai più piccoli che eseguono le prime curve sulla neve fino ai talentuosi ragazzi che si stanno impegnando per concretizzare, un giorno, il sogno di una vita: entrare in Squadra Nazionale. E proprio nei confronti di questa “next generation”, che spesso trova ispirazione in
campioni Atomic del calibro di Sofia Goggia, Mikaela Shiffrin, Alex Vinatzer, Aleksander Kilde, giusto per citarne alcuni, il brand austriaco vanta un coordinato programma di lavoro, condiviso, portato esviluppato in tutti quei Paesi dove significativa è l’attività agonistica giovanile, tra cui ovviamente l’Italia.

Immagini della prima edizione

Dopo avere rinnovato nel 2022 importanti accordi di collaborazione tecnica con Falconeri Ski Team, Sci Club Cortina e altre rilevanti realtà agonistiche italiane, ha comunicato il suo sostegno a Top 50.

Gli atleti previsti che raggiungeranno le piste della località valdostana per sfidarsi, ma soprattutto per scoprire il proprio livello dopo gli intensi mesi di preparazione estiva, sono in totale duecentocinquanta.

La partecipazione a Top 50 è a numero chiuso, scelta fortemente voluta dal Comitato organizzatore fin dalla nascita di questo progetto, che prevede l’invito dei migliori atleti
italiani delle graduatorie Race Future Club by Fisi e Podhio Race Generation e di quelli dei Comitati, ai quali è stato attribuito un contingente.

L’interesse verso Top 50, da quest’anno supportato da Atomic che si impegna nel portare “in pista” tutta l’esperienza e il know-how riconosciuti all’unanimità nell’ambito sci agonistico, fatto di prodotti e di tecnici specializzati, è confermato dall’elevato numero di adesioni arrivate, ma soprattutto dalla forte richiesta di wild card.

Lo sci club Aosta, organizzatore del Top 50, ha già assegnato alcune wild card agli italiani, ora è al lavoro per definire quelle riservate agli stranieri e agli altri atleti che andranno a completare il contingente.