In questo articolo si parla di:

Quella che inizierà a fine novembre sarà la stagione invernale numero 48 di Dolomiti Superski, la seconda in tempo di pandemia da Covid-19.

Il più grande comprensorio sciistico italiano conta ben 130 società che gestiscono gli impianti di risalita che, nonostante il momento di estrema difficoltà hanno fatto ingenti investimenti tra la stagione 2020-21 che non ha avuto luogo e l’estate 2021: si parla di 130 milioni di euro per in impianti di risalita nuovi o rinnovati e nell’ammodernamento di piste e dei sistemi di innevamento programmato.

Nello specifico sono 14 gli impianti di risalita completamente rinnovati, e numerose le piste che sono state rimodellate o recuperate da zone precedentemente utilizzate per fini diversi.

Inoltre una novità importante che rende il comprensorio ancora più internazionale: Federconsorzi Dolomiti Superski è infatti entrata a far parte di Ikon Pass, circuito skipass internazionale con sede negli USA, così da rendere le proprie piste ancora più accessibili anche dagli stranieri

I possessori dello skipass internazionale possono sciare sulle piste di 47 comprensori sciistici in 5 continenti, tra cui 15 nel Nord America, fino a 7 giorni senza giornate escluse.

E poi nella stagione invernale 2021-22 debutta l’opzione “Dolomiti Superdays”, si tratta di una tessera personale non trasferibile, sulla quale il cliente può caricare un minimo di 8 fino a un massimo di 40 giornate sci non consecutive. Inoltre Dolomiti Superski si è dotato di una app, e per facilitare la connessione al web mette a disposizione una fitta rete di oltre 100 hot-spot WIFI gratuiti presso i punti vendita skipass, le stazioni a valle e a monte dei principali impianti di risalita e in alcuni casi anche su tutta la tratta dell’impianto.

Impegno anche in ambito ambientale, sociale ed economico

L’impegno di Dolomiti Superski si traduce in azioni concrete, dal software che gestisce i mezzi sulla neve per minimizzarne l’impatto, agli impianti di risalita concepiti come infrastruttura di mobilità sostenibile, senza dimenticare la creazione di lavoro come freno allo spopolamento della montagna.

Attenzione all’innovazione

Giovedì 11 novembre è stata inaugurata a Milano la mostra Bentornate Dolomiti, ideata in collaborazione con Blum e realizzata da Uqido. Grazie alla realtà aumentata è possibile rivivere le emozioni delle discese sulla neve e delle escursioni estive tra le iconiche montagne patrimonio Unesco, tra animazioni 3D, video e selfie.
La mostra è visitabile fino a domenica 14 novembre allo spazio Phyd Hub in via Tortona 31.

I numeri di Dolomiti Superski

  • 12 zone sciistiche affiliate
  • 1.200 chimoletri di piste
  • 450 impianti di risalita
  • 887 piste
  • un territorio di circa 3.000 chilometri quadrati che comprende l’intero gruppo montuoso delle Dolomiti,
  • a cavallo tra 2 regioni
  • 3 province: Bolzano, Trento e Belluno