In questo articolo si parla di:

Come ogni anno Garmin International ha lanciato una challenge a tutte e proprie subsidiary internazionali con un duplice obiettivo,  sostenere un progetto specifico a cui donare la somma di denaro messa in palio e sensibilizzare riguardo i benefici di uno stile di vita attivo e sano.

A sostegno di ciò anche molte delle organizzazioni sanitarie internazionali come l’American Heart Association che, per il proprio benessere,  raccomandano di raggiungere almeno i 150 minuti di attività fisica alla settimana

I dipendenti, sfruttando sportwatch, smartwatch e smart band Garmin, si sono messi alla priva per ottenere il più alto numero di minuti di intensità facendo attività fisica. E a sbaragliare la concorrenza sono stati il team Italia insieme a Navionics  – riferimento nella produzione di carte elettroniche nautiche acquisito dall’azienda americana – che, spinti dallo slogan #intensityiscomingRome, si sono aggiudicati la somma di 5.000 euro da poter destinare a un progetto solidale a sua scelta.

I vincitori hanno deciso di donare il premio ottenuto a Marevivo, una onlus che, da più di 30 anni, grazie a un’organizzazione capillare di volontari, iscritti, ambasciatori e sostenitori, vuole trasmettere l’importanza della tutela della biodiversità marittima e alla protezione delle risorse del mare.

La somma verrà destinata al supporto di alcuni progetti individuati tra le molteplici aree di attività di Marevivo, che vanno dai laboratori sulle spiagge per i bambini durante l’estate, alle giornate di Plogging che uniscono sport e ambiente, ai percorsi di educazione ambientale all’Isola d’Elba e altro ancora.

Le dichiarazioni

“In quanto parte di un’azienda estremamente positiva e rivolta a promuovere uno stile di vita sano, non possiamo che condividere pienamente questo suo grande valore. Prendere parte a questa sfida è stato un modo in più per contribuire ulteriormente, e in maniera letteralmente “attiva”, a trasmettere un messaggio importante per il benessere di ognuno di noi, ha commentato Stefano Viganò, amministratore delegato di Garmin Italia.

“Vogliamo ringraziare Garmin e Navionics perché sono sempre molto sensibili ai temi di tutela del mare e dell’ambiente. Con i loro prodotti e le loro tecnologie accompagnano le persone in molte delle proprie attività quotidiane o istituzionali con gesti immediati e semplici. Come semplici sono i gesti di rispetto dell’ambiente sui quali da sempre Marevivo richiama l’attenzione, come non abbandonare rifiuti o rinunciare all’usa e getta. Siamo certi che questa collaborazione possa essere un’ulteriore occasione per contribuire a proteggere il mare e in generale il nostro ambiente di vita, facendoci riflettere sul ruolo che ciascuno di noi può avere per il cambiamento”, ha detto Rosalba Giugni, presidente di Marevivo.

Ph © Marevivo