In questo articolo si parla di:

Un inverno ricco quello in cui la Fisi si sta tuffando e non solo di eventi. In occasione del suo media day, l’evento che apre la stagione degli sport della neve e del ghiaccio, andato in scena l’11 ottobre presso La Pista di Lainate, la Federazione Italiana degli Sport Invernali ha infatti messo sul tavolo il carico, vedendo nei Giochi Olimpici di Pechino una grande opportunità.

Il presidente Flavio Roda:

“La Fisi non ha mai messo montepremi sui Giochi, i soldi li ha sempre messi il Coni. Guardando a Pechino, però, il consiglio federale ha deliberato un milione di euro per i medagliati in Cina. Sarà il montepremi per le medaglie olimpiche che verrà diviso a seconda di un ranking che dobbiamo ancora stabilire, ma di sicuro aggiungerà valore alle vittorie”.

Nonostante Pechino 2022 presenti ancora mille dubbi legati al Covid, la possibilità che possa rivelarsi un evento fondamentale dopo due anni di pandemia gli conferisce il valore di una miniera. Per questo, durante la giornata dedicata alla neve, non sono mancate le presentazioni dei grandi protagonisti dell’inverno: da Dominik Paris a Marta Bassino, da Sofia Goggia a Luca De Aliprandini, da Federica Brignone a Dorothea Wierer, da Aaron March, passando per Federico Pellegrino e Michela Moioli.

“Il ricordo di Tokyo e le sue emozioni sono ancora vive”, ha commentato il presidente del Coni Giovanni Malagò“Ma ora è il momento di mettere la testa su Pechino. Non abbiamo mai avuto due Olimpiadi così vicine e alla fine di quest’avventura ci sarà la consegna della bandiera in mondovisione ai sindaci di Cortina e di Milano per i Giochi del 2026. Avremo gli occhi addosso ai nostri atleti e la voglia di fare bene è palpabile”.

Trenta medaglie complessive (di cui 12 d’oro) conquistate in sei differenti discipline nei Mondiali seniores, ben 49 a livello giovanile a cui si aggiungono 150 podi in Coppa del Mondo: questo il bottino cui aggiungere 16 successi tra classifiche generali e classifiche di specialità che ha mandato in archivio un 2020/21 particolarmente soddisfacente.