In questo articolo si parla di:

Si rinnova il sodalizio tra Aqualung e l’Ocean Film Festival Italia, la rassegna cinematografica che presenta una selezione dei migliori film provenienti dall’omonimo festival australiano. Il brand vestirà i panni di sponsor ufficiale per la quinta edizione della kermesse che, per l’occasione, torna a viaggiare per Italia. Un tour di 14 tappe e nove tra corto e mediometraggi selezionati appositamente per il grande schermo.

Un tuffo nel blu per documentare la bellezza e la potenza dell’oceano, ma anche la sua fragilità di fronte ai cambiamenti climatici e all’inquinamento da plastica. Ma anche un’occasione per celebrare i subacquei, i surfisti, i nuotatori e gli oceanografi che vivono per la nebbia salina del mare, che inseguono le creste delle onde e che si meravigliano dei misteri del grande blu.

Dal prossimo 7 ottobre  il tour nazionale debutta a Milano e prosegue con altre 13 tappe che toccheranno le principali città italiane.

Free diving in acque incontaminate, surf di big waves, vela nelle acque gelate da Washington all’Alaska: tante storie di esplorazione e avventura in ambienti remoti e selvaggi, che oggi hanno bisogno di protezione e salvaguardia dalle minacce climatiche e dell’inquinamento prodotto dalla plastica.

Tra i nove film in programma all’Ocean Film Festival figura From Kurilis with Love, che ci porta alla scoperta delle isole Kurilis, tra Giappone e Kamchatka, grazie a un team di avventurieri e ambientalisti guidati da uno scienzato russo, “custode” delle isole; Race to Alaska, la gara di endurance di 750 miglia tra Port Townsend, Washington, e Ketchikan, Alaska; un racconto avvincente, talvolta umoristico, di persone fuori dal comune che si mettono alla prova in questa sfida senza motori e alcun supporto; Changing Tides in compagnia di Lucy Graham e Mathilde Gordon, che affrontano un lungo viaggio in kayak di 2.042 km lungo la costa dell’Alaska e del Canada, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’inquinamento marino da plastiche e per vivere una straordinaria avventura; non mancano i delfini, a cui è dedicato Dusty, emozionante cortometraggio su una storia di amicizia tra l’apneista irlandese Kate Hamsikova e il delfino solitario Dusty.