In questo articolo si parla di:

Sulla rivoluzione del grafene poggia le sue basi la sinergia tra l’azienda veneta Imbotex e la svizzera Technow, che ha come obiettivo la realizzazione di un prodotto che ha tutte le caratteristiche vincenti per definirsi unico e sostenibile.

Questo wonder material, come è stato definito più volte grazie alle sue peculiari caratteristiche, trova giorno dopo giorno nuovi impieghi in più settori industriali. Nello specifico, le due aziende hanno unito i rispettivi know-how sviluppando una gamma di ovatte e imbottiture tecniche a partire dall’utilizzo della fibra di poliestere a base grafenica e i risultati sono stati sorprendenti.

Da una parte Imbotex, azienda che opera nella produzione di imbottiture tessili naturali e tecnologiche con oltre 60 anni d’attività, dall’altra Technow, di più recente costituzione, diventata celebre e conosciuta per il progetto “Graphene Inside the Future” che porta avanti da quattro anni con l’obiettivo di introdurre il grafene all’interno della filiera tessile.

L’intuizione è stata quella di aggiungere del grafene a questa nuova linea di super ovatte con la finalità non soltanto di aumentare il livello di termoregolazione dell’imbottitura, rendendola capace di auto-regolarsi sulla base delle temperatura corporea, ma anche di aumentare di oltre il 37% il livello di CLO (clothing insulation testing) della stessa, consentendo quindi di poter ridurre la grammatura dell’ovatta utilizzata per confezionare i capi, mantenendo lo stesso livello di protezione dal freddo, andando così a ridurre costi, consumi e scarti industriali legati alla produzione.

Il progetto, oltre a essere fortemente innovativo, è stato anche sviluppato nel rispetto dei più alti criteri di sostenibilità: tutte le ovatte prodotte a base grafenica sono state certificate GRS (Global Recycled Standard) poiché create utilizzando poliestere riciclato post-consumer. Inoltre il grafene applicato durante il processo produttivo ha un’origine bio-based, ottenuto dagli scarti di lavorazione del mais.

Francesco Lazzati, co-founder di Technow

“Sono estremerete soddisfatto della nostra collaborazione con Imbotex”, ha affermato Francesco Lazzati, co-founder di Technow. “Il loro approccio professionale unito alla curiosità e a un approccio dinamico ha permesso di sviluppare un prodotto incredibilmente innovativo e sostenibile”.

“Abbiamo capito subito che il progetto di Technow aveva delle potenzialità incredibili”, ha commentato Stefania Carniello, ceo di Imbotex.“Il nostro R&D department è costantemente alla ricerca di fibre all’avanguardia e che allo stesso tempo siano in linea con la nostra filosofia orientata da sempre – e sempre più – verso un prodotto sostenibile. La fibra di Graphene ci ha permesso di lanciare sul mercato un prodotto non solo tecnicamente eccellente e con performance straordinarie, ma anche in linea con i trend del momento”.