In questo articolo si parla di:

Torna per il terzo anno consecutivo #RobyCleanUp, l’evento organizzato dall’atleta della nazionale italiana di surf Roberto D’Amico con l’intenzione di coinvolgere adulti e bambini in un progetto di pulizia del mare, in particolare quello che bagna la spiaggia di Ladispoli (RM).

Abbiamo tutti un luogo del cuore, a cui teniamo particolarmente, il nostro locus amoenus che ci trasporta indietro nel tempo, facendoci riassaporare i momenti più dolci della nostra vita. E per l’atleta tricolore si tratta del litorale romano. Quest’anno a supportare l’iniziativa c’è ancora Save The Duck, che ha deciso di affiancarsi nuovamente all’iniziativa per enfatizzare l’importanza di salvaguardare l’ecosistema marino.

L’affezione alla spiaggia di Ladispoli, unita al desiderio di rendere le persone più consapevoli sull’impatto negativo che ogni azione sconsiderata (come abbondare rifiuti in mezzo alla natura) ha sul pianeta, è ciò che ha spinto Roberto a proseguire con #RobyCleanUp. Valori che l’atleta condivide con Save The Duck, partner ufficiale dell’evento, che ha offerto ai partecipanti le sue iconiche t-shirt realizzate in tessuto traspirante 100% in cotone. Un indumento semplice ed essenziale, che promuove messaggi educativi attraverso stampe colorate.

L’evento di clean up si è svolto domenica 20 giugno, in occasione dell’International Surfing Day che si tiene ogni anno il terzo sabato del mese. Una giornata che ha come imperativo la sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente che ci circonda, permettendo alle persone di sentirsi parte di un movimento attivo, raccogliendo i rifiuti e pulendo la spiaggia di Marina di Palo.

Il progetto ha coinvolto in questo appuntamento estivo oltre 100 volontari ed è emerso lo spirito di una community unita e fondata su valori ambientali condivisi. I partecipanti hanno ricevuto una t-shirt Save The Duck, cappellino Breitling e diversi snack gentilmente offerti da Madi Ventura.

Tutelare l’ambiente è un impegno che richiede le energie e il tempo di tutti, per questo il mio invito è di prendersene cura tutti i giorni dell’anno. La mia iniziativa non si ferma qui e, per coloro che non hanno potuto partecipare all’evento di Ladispoli, ci saranno presto importanti novità”, ha dichiarato D’Amico. “Sono molto felice del consenso e della partecipazione che abbiamo ottenuto con il nostro ultimo evento: abbiamo lasciato il segno. Il futuro è nelle nostre mani e insieme possiamo fare la differenza”.

La terza edizione di #RobyCleanUp ha fatto registrare oltre 120 sacchi dell’immondizia colmi di spazzatura, per un peso totale stimato di oltre 800 kg di rifiuti raccolti.