In questo articolo si parla di:

Gli impianti sciistici sono finalmente aperti e, con essi, possono ripartire anche tutte le attività collaterali: dal 12 giugno sino al prossimo autunno si aprono i battenti dell’Atomic Ski Racing Test. 

La sede operativa sarà il ghiacciaio dello Stelvio, e la “palestra” ideale per Sci Club, atleti d’interesse nazionale e master volenterosi di saggiare tutte le potenzialità dei nuovissimi sci FIS Redster, dotati di un’esclusiva e innovativa tecnologia messa in pista per la stagione 2021-2022.

Non solo sci ma anche gli accessori indispensabili per un atleta: sarà infatti possibile utilizzare anche il casco Redster WC Connected in grado di raccogliere e trasferire sull’apposita App preziose informazioni “in azione” dello sciatore.

Coordinatore de Atomic Ski Racing Test – Stelvio 2021 è l’ex azzurro Werner Heel, come molti sanno punto di riferimento per quanto riguarda il mondo Racing in Italia, al suo fianco e per il prezioso lavoro sul “campo” troviamo Mario Zanotta.

Werner Heel (ITA). Photo: GEPA pictures/ Mathias Mandl

Gli sci che potranno essere testati dagli atleti saranno circa 25 paia FIS, in particolare si tratta di modelli da Slalom Gigante e Slalom Speciale in tutte le versioni che il marchio a tre punte produce, sia in termini di lunghezze sia di durezze.

Naturalmente durante l’intera stagione saranno sempre controllati e messi a punto per quanto riguarda la preparazione delle solette e lamine, anche su specifiche segnalazioni degli allenatori secondo le “consuetudini” degli stessi atleti.

L’accesso ai materiali da parte degli sci club e atleti avverrà tramite la formula della “prenotazione” direttamente al responsabile Mario Zanotta, con tempistiche medie di circa una settimana prima rispetto all’utilizzo in pista.

Una formula sperimentata l’anno scorso e confermata per questo 2021, visto il grande successo ottenuto e il buon riscontro avuto da allenatori e atleti stessi.

Atomic dà appuntamento allo Stelvio, dal 12 giugno!