In questo articolo si parla di:

Maya Weug è entrata nella storia per essere stata dichiarata la prima pilota donna nella Ferrari Driver Academy. La giovane pilota 16 enne, nata in Spagna da mamma belga e papà olandese, ha debuttato alla guida della sua monoposto #83 nella tappa inaugurale del Campionato Italiano di Formula 4.

Maya fa parte del progetto Iron Dames che sostiene le portavoce di un’idea di sport inclusivo, fuori dai preconcetti di genere, rendendo reale il sogno di poter far vivere la passione per il motorsport a tutte le donne.

Il suo ingresso nella Ferrari Driver Academy (FDA) nasce dall’accordo siglato tra la Iron Lynx, il pluripremiato racing team, e la stessa Accademy, oltre che con la Commissione FIA Women in Motorsport per consolidare il programma FIA Girls on Track – Rising Stars.

La partnership apporta forza e valore al programma, ideato per individuare e supportare nuovi talenti femminili, seguendo il percorso già intrapreso con il progetto Iron Dames.

“La prima gara di Maya questo fine settimana è un passo molto significativo per le Iron Dames, per Ferrari Driver Academy e per FIA Women in Motorsport Commission. Le diamo il benvenuto nel team e le auguriamo ogni successo. Nel frattempo ringraziamo tutti i nostri follower, che supportano con entusiasmo l’impegno di sei vetture Iron Lynx in pista durante il racing weekend”, sottolinea Deborah Mayer, leader del progetto Iron Dames.

Maya Weug ha mostrato un buon approccio e tanta determinazione, che l’ha portata a concludere la terza e ultima corsa del weekend in 15esima posizione (su 37 piloti al via), guadagnando il podio nella classifica riservata agli esordienti.