In questo articolo si parla di:

A 110 anni dalla sua fondazione – nel 1911 a Torino – lo storico marchio italiano di calzature Superga ha deciso di debuttare nel settore kidswear. E per farlo ha scelto Miniconf, azienda toscana tra i principali player nell’abbigliamento per bambini e ragazzi da 0 a 16 anni che vanta una forte expertise e presenza nel settore. L’accordo di licenza triennale, con possibilità di proroga per i successivi tre anni, darà vita alla linea Superga Kidswear, maschile e femminile, per consumatori dai 3 ai 14 anni, disponibile al pubblico a partire dalla primavera/estate 2022.

Miniconf ha creato una business unit dedicata al design e alla produzione della collezione, nonché alla gestione e allo sviluppo della licenza e della relativa distribuzione, sia in Italia che all’estero.

Obiettivo: garantire un’attenzione e un focus preciso per l’ingresso di Superga Kidswear in nuovi mercati e canali di vendita, iniziando dai principali Paesi europei e dalla Russia.

Ne abbiamo parlato con Simona Luraghi (nella foto), in Miniconf dal 2018 e attuale managing director.

Come verrà strutturata la business unit dedicata?

La unit dedicata, ubicata nell’headquarter di Miniconf, comprenderà tutte le funzioni strategiche per il business a livello globale: dal responsabile vendite al key account per la gestione diretta dei clienti più grandi a livello internazionale, fino alla produzione e al marketing.

Attraverso quali canali di vendita verrà distribuita?

Miniconf ha scelto da sempre la strada della multicanalità integrata, di cui siamo in grado di sfruttare le potenzialità, governando gli equilibri e le delicate dinamiche. La distribuzione si appoggerà al canale wholesale, alle catene specializzate e ai department store che, sia in Italia che all’estero, giocano un ruolo importante per raggiungere i centri città e creare awareness.

Oltre all’Italia, quali Paesi coinvolgerete nel lancio?

La primavera/estate 2022 è la prima stagione per il brand Superga Kidswear. Al lancio in Italia affiancheremo quello in Spagna, Russia, UK, Benelux, Portogallo, Grecia, nei Paesi dell’Area DACH e in qualche Nordics. Dall’autunno/inverno 2022 le nazioni coinvolte aumenteranno.

Anche per questa nuova linea adotterete un modello di business sostenibile?
Miniconf ha inserito nel proprio piano industriale 2021-2023 importanti obiettivi in termini di sostenibilità ambientale. La nostra è un’azienda nata nel cuore verde delle colline toscane, ai margini di un parco nazionale: l’attenzione all’ambiente fa parte del nostro dna e delle nostre radici e accomuna ogni scelta strategica e di business.

L’intervista completa è disponibile sul numero 5 di Running Magazine, sfogliabile e scaricabile anche QUI.