In questo articolo si parla di:

“Un uomo, un’onda – Deliri di amore e odio”, questo il titolo completo dell’opera scritta da Antonio Muglia con le foto di Giulia Mameli, che vuole raccontare un’altra faccia dell’arte di cavalcare l’onda. Un viaggio interiore nella passione per la tavole e le onde, che passa attraverso il rapporto dell’uomo con il mare e che vuole indagare l’anima solitaria e intima del surf, a tratti tipicamente mediterranea e lontana dai comuni cliché.

Concentrato in 36 pagine, questo e-book è scritto in doppia lingua, italiano e inglese. Una manciata di foto atipiche, scelte appositamente per spiegare i capricci delle onde, senza voler rincorrere il modello di perfezione o di emulazione dei migliori giorni e delle migliori mareggiate, o dei migliori surfisti del mondo.

“Ho ritratto piuttosto un ambiente ostile e freddo, mentre i surfisti vivono diversi stati d’animo, ricchi di riflessione, paura, attesa, qualche volta gioia e quasi sempre solitudine”, spiega la fotografa Giulia Mameli.

Accanto alle immagini c’è un racconto testuale, a metà tra narrazione e poesia. “Sono dei deliri”dice Antonio Muglia, surfista e giornalista. “C’è un uomo che parla e racconta in prima persona. Il suo è un sussurro quasi inconscio, rivolto direttamente all’onda, a una sola onda, diventata nel frattempo magica e viva. E, nonostante le mille difficoltà vissute in questo rapporto, l’uomo la ama alla follia e non si può né si vuole staccare”.

“Un uomo, un’onda” è da oggi online, in libera consultazione sulla piattaforma ISSUU e in vendita sulle principali piattaforme per e-book. Chi preferisce potrà acquistare direttamente il formato PDF su Paypal.

Ecco il link per leggere gratuitamente o acquistare l’e-book.

Gli autori:

Giulia Mameli, 1985, lavora da diversi anni come fotografa.

Antonio Muglia, 1984, è un surfista. Giornalista professionista, si occupa di informazione e comunicazione.