In questo articolo si parla di:

Puma ha annunciato che Hubert Hinterseher e Arne Freundt saranno rispettivamente il nuovo direttore finanziario e direttore commerciale dell’azienda, con decorrenza a partire dal 1° giugno.

Hubert Hinterseher

Arrivato in Puma nel 2005, Hinterseher, 42 anni, attualmente ricopriva il ruolo di direttore globale del controllo finanziario dal 2015. Ora, in qualità di chief financial officer, sarà responsabile delle finanze, dell’ufficio legale, della tecnologia dell’informazione e delle soluzioni aziendali, mentre il ceo Bjørn Gulden manterrà la responsabilità dei prodotti e del marketing. Secondo gli analisti, vista la sua presenza nel gruppo da 16 anni, si ritiene che Hinterseher sarà in grado di risollevare e far crescere il business interno“Il nuovo CFO conosce bene l’azienda e si è preparato per il nuovo ruolo“, ha dichiarato Zuzanna Pusz, capo della divisione europea di ricerca sui beni di lusso presso UBS Group AG.

Hinterseher succede al 59enne Michael Lämmermann, che ha deciso di ritirarsi dopo otto anni nel ruolo e 28 anni complessivi in azienda per andare in pensione, pur rimanendo come consulente fino al termine dell’anno. Lämmermann ha il merito, insieme al ceo Björn Gulden, di aver adottato una strategia di rebranding che ha contributo a riadattare l’immagine del marchio negli ultimi anni, dopo un calo delle vendite nel 2013.

Da parte sua, invece, Freundt assumerà il ruolo di chief commercial officer con responsabilità su vendite, retail, e-commerce e logistica. Lavora in Puma da 10 anni, più recentemente come regional general manager EMEA.

Dopo un quarto trimestre 2020 significativamente positivo, con un aumento delle vendite del 9,1% in valuta rettificata a 1.520 milioni di euro, l’azienda con sede a Herzogenaurach, in Baviera, è di nuovo ottimista per il prossimo futuro. In particolare il gruppo si aspetta una crescita del fatturato a metà dell’anno, forte anche del ritorno nel mondo running con una nuova linea di scarpe performanti dotate di schiuma Nitro. “Siamo fiduciosi che il 2021 sarà un anno migliore del 2020”, aveva il ceo Björn Gulden il mese scorso.

(Credits photo © Puma SE)