In questo articolo si parla di:

Già prima della pandemia, Under Armour puntava a riconquistare il mercato con una nuova campagna di branding e operazioni di revisione, cercando di riacquistare quella “magia” persa negli anni passati e migliorare la propria redditività. Al momento sembra che il nuovo modello operativo e gli investimenti stiano funzionando, dato che il brand statunitense ha registrato un aumento del 35% delle entrate nel primo trimestre a 1,3 miliardi di dollari.

I numeri

Le entrate del Nord America – che rappresenta gran parte del fatturato totale – sono aumentate del 32% (806 milioni di dollari), mentre quelle internazionali del 58% (452 milioni di dollari). In particolare l’Asia Pacifica è stata la regione che ha riportato la performance più positiva: con un aumento del 119,7%, i ricavi hanno raggiunto i 210 milioni di dollari, collocando questo mercato al secondo posto in termini di turnover e superando l’Europa. Le vendite nel Vecchio Continente, insieme al Medio Oriente e Africa, sono aumentate del 40% nel primo trimestre a 193,9 milioni di dollari. Un calo, invece, è stato osservato in America Latina (-9% corrispondenti a 48 milioni di dollari), essendo questa una delle aree più colpite dalla pandemia nel primi tre mesi del 2021.

Le vendite del settore abbigliamento registrano un +35% per 810 milioni di dollari, quelle delle calzature +47% per 309 milioni di dollari e quelle degli accessori +73% per 117 milioni di dollari.

Il sell out nel canale multimarca, uno dei più colpiti dalla crisi della Covid-19, sono aumentate del 35% a 800 milioni di dollari, mentre il direct to consumer ha registrato una crescita più marcata del 54% a 437 milioni di dollari. Questo aumento è dovuto in gran parte alla spinta dell’e-commerce, che è salito del 69% nel primo trimestre.

Si tratta di numeri importanti, che possono certamente aiutare l’ambiente a riacquistare fiducia dopo un 2020 chiuso con ricavi in calo del 15% (4,5 miliardi di dollari) e risollevati, in parte, dalle vendite nel mercato asiatico e sulla piattaforma online (+25%). La previsione è di raggiungere +35-40 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2021.

La dichiarazione

Under Armour ha iniziato l’anno in modo eccellente, ha affermato il ceo Patrik Frisk. “I nostri risultati del primo trimestre dimostrano che il miglioramento del nostro modello operativo e gli investimenti che stiamo facendo per amplificare la nostra connessione con i consumatori ci permettono di soddisfare una forte domanda per il nostro marchio”.

“Inoltre, con un bilancio solido e un inventario ben gestito, siamo fiduciosi nella nostra capacità di avere un buon 2021, mentre torniamo all’attacco e facciamo dei progressi misurati per tornare a una crescita sostenibile e redditizia sul lungo termine.

Lo “sforzo di ristrutturazione globale” attuato da Under Armour prevede un piano di 550-600 milioni di dollari, progettato per “riequilibrare la sua base di costi e migliorare la redditività e il flusso di cassa, che ha incluso centinaia di perdite di posti di lavoro negli ultimi anni.

(Photo © Pagina Facebook Under Armour)