In questo articolo si parla di:

Jeff Grosso era ed è tutt’oggi una vera e propria leggenda dello skate, oltre che un amato membro della Vans family. Proprio per questo il brand americano gli rende omaggio in occasione del suo compleanno.

Vans ha annunciato l’uscita di un nuovo episodio di “Love Letters To Skateboarding”, dedicato esclusivamente a Jeff e accompagnato dal lancio della collezione Grosso Forever.

Realizzato dai co-autori Buddy Nichols e Rick Charnoski (Six Stair Productions) e prodotto utilizzando una serie di riprese realizzate nell’arco di un decennio, l’episodio celebra la vita di Jeff attraverso le sue stesse parole e mostra l’approccio con cui lo skater ha sempre vissuto il mondo dello skateboard: grezzo, autentico e spesso testardo.

La collezione

Protagoniste della collezione Grosso Forever, oltre che eredità di Jeff, sono le Skate Sk8-Hi, realizzate con colorazioni rivisitate per celebrare alcuni momenti importanti della sua carriera.

A completare la collezione anche una linea di abbigliamento in edizione speciale con una grafica altrettanto speciale: sono ritratti due amici di lunga data di Jeff, Bryce Kanights e John Lucero.

Le royalties verranno interamente donate al figlio di Jeff, Oliver, e alla sua famiglia.

Skate Sk8-Hi

Sono scarpe emblematiche, poichè Jeff le ha indossate per 50 anni. Le Grosso Forever Skate Sk8-Hi, realizzate in suo onore, presentano due design iconici che lo skater ha sfoggiato in due importanti momenti della sua carriera.

La prima versione, nello specifico un paio di Checkerboard Sk8-Hi rosse e nere, le ha indossate in una delle sue introduzioni al mondo dello skateboard, nello specifico nel video di Powel Peralta del 1985 “Future Primitive”. Inoltre un’immagine di lui con queste scarpe è stata pubblicata sulla copertina di Thrasher nel giugno 2020.

La seconda versione delle Sk8-Hi, in colorazione nera con palme, presenta il design asimmetrico che Jeff indossava nelle pubblicità Santa Cruz/Hosoi Rockets del 1988 e in diversi editoriali di quel periodo.

Oltre alle stampe e alle grafiche ispirate alla storia di Jeff, le Grosso Forever Skate Sk8- Hi presentano una tomaia con dettagli OG. Inoltre, sono dotate di rinforzi DURACAP e PopCush per il massimo comfort.

La linea di abbigliamento

Pochi ma imperdibili pezzi. Tra di esse spicca la Grosso Forever Pocket T-Shirt, con una stampa che mette in evidenza una delle foto preferite di Jeff sullo skate: la foto di Bryce Knights “Sadder than a Funeral”, apparsa sul numero di novembre 1985 di Thrasher Magazine.

La linea include anche una t-shirt a maniche lunghe e un cappellino trucker nero, con la grafica Grosso Forever dell’amico e icona dello skateboard John Lucero, oltre a una citazione motivazionale dello stesso Grosso.

“It’s you, your skateboard, and the world. So go out and make it your own.”

La collezione Grosso Forever è ora disponibile presso i rivenditori Vans Skateboarding e sullo store online.

Jeff Grosso e lo skateboarding

Amante dello skateboard dall’età di cinque anni, Jeff Grosso faceva di questa disciplina un mezzo di comunicazione, sostenendo la comunità e in particolare le nuove generazioni, in quanto convinto che lo skateboarding appartenesse ai ragazzi.

Gli Anni ’80 hanno segnato il vero momento di svolta: mediante la notorietà acquisita all’interno della scena agonistica, è diventato rapidamente uno dei volti più riconoscibili dello skateboard, realizzando una serie di video che mettevano in evidenza le sue abilità oltre al suo spirito sarcastico e audace.

Con un umorismo autoironico e il suo spirito antagonista, Jeff era noto per intrattenere le masse e, proprio grazie alla sua influenza su questo sport, è diventato lo “storico non ufficiale” dello skateboard, contribuendo, con i suoi commenti unici e pungenti, alla realizzazione di 10 anni di video della serie Love Letters to Skateboarding di Vans.

Questi episodi continueranno a fungere come una sorta di enciclopedia dello skateboard e rimarranno nel tempo come testimonianza indelebile dell’impatto che Jeff ha avuto su questo sport, nonostante la sua prematura scomparsa nel marzo del 2020.