In questo articolo si parla di:

Tutto dipenderà dal colore delle regioni: se Lombardia e Trentino resteranno gialle, lunedì 15 febbraio il comprensorio di Ponte di Legno – Tonale aprirà gli impianti di risalita.

I gatti delle nevi sono pronti a battere le piste, e gli impianti ad accendere i propri motori. Tutto è stato pensato e predisposto per accogliere gli sciatori nella massima sicurezza.

Lunedì 15 febbraio le prime piste ad aprire saranno quelle della parte lombarda del comprensorio, quindi quelle di Temù, Ponte di Legno e del Passo Tonale con la pista Paradiso e fino al sacrario militare che coincide con il confine regionale. Da mercoledì 17 l’offerta si dovrebbe completare con la parte di piste del versante trentino del Passo Tonale, ma la conferma dell’apertura di questa parte del comprensorio è legata alle disposizioni in merito alla mobilità tra Regioni e Provincia Autonoma. Per quanto riguarda il ghiacciaio Presena, che ha una posizione particolare tra Trentino e Lombardia, siamo in attesa di disposizioni per capire se ci sarà la possibilità di aprirlo mercoledì 17 febbraio.

Le condizioni delle piste sono decisamente ottimali, in un inverno più nevoso degli altri.

“Dovendo contingentare il numero degli sciatori sulle piste, lo skipass andrà acquistato online sul sito del Consorzio (pontedilegnotonale.com) prima dell’arrivo in località. In questo modo l’utente avrà la certezza di poter sciare nel giorno che preferisce e noi avremo la situazione sempre sotto controllo”, spiega Michele Bertolini, direttore del Consorzio Pontedilegno-Tonale.

In virtù di questo questo, l’e-shop del Consorzio è stato potenziato ed è in grado di proporre le seguenti tipologie di skipass:

  • giornaliero,
  • skipass da 2 giorni consecutivi
  • skipass da 14 giorni consecutivi
  • coupon da 10, 15 e 20 giorni non consecutivi

Queste offerte saranno disponibili nelle tariffe Adulto, Junior e Bambino. E’ stata inoltre attivata la possibilità di ricevere lo skipass direttamente a casa, in tempi rapidi ed evitando così di dovere transitare dalle biglietterie. “Chiediamo la collaborazione di tutti per poter restare aperti e farvi sciare. L’online è fondamentale per evitare assembramenti, inoltre abbiamo realizzato un software che permette, in tempo reale, di conoscere l’entità dell’affluenza nelle varie parti della ski area, affinché lo sciatore possa autoregolarsi e optare per le aree meno affollate”, prosegue Bertolini.

L’unica formula di skipass che non verrà emessa è quella stagionale, perchè sarebbero impossibili da gestire con le limitazioni imposte dal contingentamento; al loro posto sarà però possibile però acquistare i coupon da 10, 15 o 20 giorni non consecutivi, che necessiteranno comunque della prenotazione online delle giornate nelle quali si vorrà sciare.

In base all’ordinanza firmata dal governatore Attilio Fontana (di cui vi abbiamo già parlato qui) che contiene le linee guida che regolano l’attività degli impianti di risalita, le seggiovie viaggeranno alla portata massima al 100% della capienza con uso obbligatorio di mascherina chirurgica. Le cupole paravento, dove presenti, non potranno essere utilizzate e andranno mantenute alzate per tutto il tragitto. Le cabinovie viaggeranno con una riduzione al 50% della capienza massima del veicolo e vige l’uso obbligatorio della mascherina chirurgica.

Sul sito del Consorzio pontedilegnotonale.com è stata pubblicata una pagina con le risposte alle domande più frequenti.