In questo articolo si parla di:

Lo scorso lunedì Under Armour, insieme alla stella dell’NBA Stephen Curry, playmaker dei Golden State Warriors, ha lanciato il marchio Curry Brand, una mossa che richiama in tutto e per tutto il lancio del sottomarchio Jordan da parte di Nike nel 1997. Formato da abbigliamento e calzature per diversi sport, tra cui non solo basket ma anche golf, il marchio prevede già di ampliarsi nel tempo per includere una linea donna, una da corsa e altre categorie. Le calzature per la pallacanestro saranno disponibili già a partire dall’11 dicembre.

Curry, che ha firmato con Under Armour nel 2013, “sarà attivamente coinvolto nello sviluppo del prodotto. Questo dà a Stephen qualcosa in cui impegnarsi davvero e siamo entusiasti di vedere uno dei nostri atleti così coinvolto nel prodotto”, afferma il ceo di Under Armour Patrik Frisk. Non tutti i giovani hanno l’opportunità di fare sport e “questo è un problema”, che Under Armour e Stephen Curry stanno cercando di “risolvere insieme”, creando “il marchio Curry proprio per fare questo”.

L’obiettivo principale che Under Armour vuole perseguire con il nuovo brand, infatti, è quello di diventare un marchio di performance che garantisca a ogni ragazzo un accesso equo allo sport. L’azienda è da tempo impegnata a dare più possibili opportunità ai giovani atleti che vogliono farsi strada in questo mondo e che punta adesso a cambiare con la creazione del Curry Brand. Un compito arduo, dato che solo il 22% dei ragazzi che crescono in famiglie a basso reddito partecipano a sport giovanili e che, nel concreto, si tradurrà nel fornire valide opportunità a 100.000 giovani entro il 2025.

Il talento è ovunque, ma le opportunità non lo sono, afferma il cestista. “Il nostro lavoro insieme è stato dedicato a creare un campo di gioco più equo, che colmi il divario tra queste due aree. Ora attraverso il marchio Curry, con il lavoro di Ayesha e della mia fondazione Eat. Learn. Play, ho un piano a lungo termine per continuare ad abbattere le barriere allo sport che spesso ostacolano e limitano il potenziale di un bambino”. Curry Brand si concentrerà su partnership che forniscano opportunità per gli sport giovanili in comunità con scarse risorse, fornendo abbigliamento e attrezzature e creando luoghi sicuri per giocare.

Questa missione per il marchio Curry è già cominciata dato che, oltre a impegnarsi in Oakland per portare la gioia del basket in ogni scuola media, sta collaborando con l’organizzazione Positive Coaching Alliance per fornire uno sviluppo professionale a ogni allenatore sportivo giovanile nell’Oakland Unified School District e nell’Oakland Parks, Recreation & Youth Development.