In questo articolo si parla di:

Il Pool Sci Italia è pronto a ripartire e lo fa appoggiando le dichiarazioni di qualche giorno fa di Flavio Roda, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali.

La stagione invernale 2020/2021 deve iniziare regolarmente, nel pieno rispetto delle norme e del buon senso a cui tutti ormai siamo abituati.

Nella natura di uno sport come lo sci alpino è previsto, prima di ogni cosa, il distanziamento interpersonale, in quanto si tratta di uno sport individuale praticato in ampi spazi e all’aria aperta. L’attrezzatura inoltre, grazie alla presenza di guanti, maschere e occhiali, abbigliamento pesante, protezioni per bocca e naso e spesso anche il casco, rende gli sciatori meno esposti al rischio di un contatto di diretto. 

È importante ricordare però che gli ambienti chiusi, anche se situati in contesti salubri come l’alta montagna, dovranno essere vissuti con l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione individuale previsti dai Dpcm in vigore. Le mascherine riconosciute come presidi sanitari saranno dunque obbligatorie all’interno dei rifugi e nelle funivie, in cui verrà osservato il distanziamento tra persone esattamente come nei locali cittadini.

Gli impianti di risalita saranno sanificati così come le aree comuni, i flussi di persone saranno scaglionati e gestiti con percorsi transennati; verrà incentivata la digitalizzazione di alcuni  processi già attivi come, per esempio, l’acquisto dello skipass così da evitare la formazione di code nelle biglietterie, e velocizzare il passaggio tra i tornelli. Anche il personale degli impianti verrà formato per essere attento nel monitorare la situazione: i comprensori sciistici si stanno attrezzando e saranno pronti ad accogliere gli appassionati che vorranno svolgere sport sulla neve, e tutto sarà predisposto perché lo si possa fare al meglio e, soprattutto, in sicurezza.

Il primo appuntamento sarà a Modena con la Fiera Skipass: ogni brand potrà presentare i suoi nuovi prodotti e soprattutto il luogo in cui si terrà “tappa lancio” del Prove Libere Tour che, come ogni anno, accoglierà in pista gli sciatori per far provare sulla neve le ultime novità. Il tour si compone di 10 entusiasmanti tappe che da metà novembre, sulla neve, metteranno a disposizione più di 500 paia di sci, a tutti coloro che vorranno entrare nel villaggio installato nelle diverse località che ospiteranno il Tour e approfittare del test gratuito dei nuovi materiali 20/21.