In questo articolo si parla di:
9 Settembre 2020

Il 2020 è, e sarà, un anno difficile. L’emergenza mondiale ha creato enormi difficoltà e ribaltato molteplici equilibri. The North Face, che da oltre 50 anni contribuisce a far progredire il mondo attraverso l’esplorazione, ha confermato anche quest’anno il suo impegno attraverso azioni concrete e tangibili.

Lo scorso aprile ha stanziato 1 milione di euro per sostenere le community dell’outdoor (per maggiori info sul fondo leggi qui) che rendono possibile l’esplorazione in tutta Europa e che sono state duramente colpite dall’emergenza sanitaria.

L’iniziativa ha riscosso grande successo e The North Face ha ricevuto un incredibile numero di candidature che sono state valutate accuratamente, con il difficile compito di selezionare le realtà a cui attribuire tale Fondo.

Ed ecco, finalmente, una bella notizia: una delle prime scelte di TNF, per il tipo di associazione e l’accuratezza del progetto, è stata la realtà italiana “Rifugi di Lombardia”.

Questa Associazione, situata in una delle regioni italiane maggiormente colpite dal Covid19, è impegnata nella promozione delle attività in montagna con l’obiettivo di creare esperienze complete ed immersive per tutti coloro che si rivolgono a Rifugi di Lombardia.

La Lombardia ha pagato un tributo particolarmente pesante all’emergenza coronavirus ed è innegabile che ciò avrà un impatto a lungo termine sul settore del turismo. I rifugi sono fondamentali al fine di tutelare la montagna e supportare appassionati ed escursionisti. Si tratta di realtà integranti della vita in montagna e della storia delle Alpi. Vogliamo dunque continuare a fornire supporto concreto ai 140 rifugi Lombardi che sono parte attiva nella promozione della montagna perché desideriamo offrire alle persone il giusto mix di divertimento, avventura e cultura che consentirà loro di immergersi appieno nella natura – ha commentato  Elena Marinoni, volontaria e responsabile della comunicazione dell’Associazione Rifugi Di Lombardia.