In questo articolo si parla di:
19 Maggio 2020

Harold Kostka, Andreas Seidl, Daniel Steininger e il Dr. Florestan von Boxberg suggellano la cooperazione, rispettando la distanza di sicurezza. Fotocredit: ©wintersteiger

Unire le forze per affrontare le sfide del futuro. Riparte così il busness di Wintersteiger, azienda tra i leader mondiale nel settore dei macchinari per lo ski service e sistemi di noleggio che ha cominicato di aver acquisito Steurer, uno dei principali produttori di armadietti per il deposito sci con sede nel Vorarlberg.

Questa sinergia nasce in un periodo di grande fermento e crescita del settore noleggio. In futuro, i sistemi di noleggio, di asciugatura e gli armadietti per il deposito sci saranno distribuiti esclusivamente con il marchio Wintersteiger, per offrire ai clienti di tutto il mondo un servizio ancora migliore e un’offerta completa ed integrata con le soluzioni ideali per il deposito, il software e il servizio sci.

A tutto ciò, verranno integrate le soluzioni di asciugatura ed igiene per l’abbigliamento professionale. Nell’ambito di questa acquisizione, i circa 40 dipendenti di Steurer presso la sede di Altach continueranno la loro attività nello sviluppo, produzione, logistica ed installazione presso i clienti.

Vero è che l’obiettivo condiviso sarà quello di aumentare la capacità produttiva e la velocità dell’innovazione per diventare insieme il leader mondiale dei sistemi di stoccaggio ed asciugatura.

La direzione di STA GmbH sarà condivisa tra Andreas Seidl, in qualità di socio amministratore e Daniel Steininger, direttore della divisione Sports di Wintersteiger AG.

“Prodotti di qualità nel settore dello sci: questo è ciò che lega Steurer e Wintersteiger. Da diversi anni, Steurer stabilisce gli standard tecnici, di design e di qualità nella costruzione di armadietti per il deposito sci. La collaborazione con Wintersteiger, avviata nel 2018, ci ha permesso di creare nuove prospettive di sviluppo e crescita dei prodotti grazie alla maggiore internazionalizzazione. Rapidamente, abbiamo riconosciuto l’importanza strategica di questo aspetto per la commercializzazione dei nostri prodotti sul mercato. Per noi, la fusione con Wintersteiger rappresenta anche un contributo essenziale alla sicurezza del sito produttivo. La fusione delle forze ci permette di creare nuove opportunità, oltre al settore dello sci, svilupperemo insieme nuovi prodotti nel campo dell’asciugatura e sanificazione industriale”, spiega Andreas Seidl.

“Nel quadro della nostra cooperazione, Steurer ci ha convinto in tutti gli aspetti, non è quindi stato difficile prendere una decisione positiva nel avvalerci della competenza e dell’esperienza di Steurer nel settore dell’asciugatura e della produzione di armadietti metallici. Dopo intense discussioni, si è deciso di unire le forze anche a livello finanziario, abbiamo ritenuto questa la migliore opzione per entrambe le imprese», ha affermato Daniel Steininger, convinto a compiere il passo strategico giusto per il futuro.

Per il direttore finanziario di Wintersteiger, Harold Kostka, l’accordo è un “perfect fit”: “Stiamo procedendo ad acquisizioni mirate che integrano in modo sinergico i nostri quattro settori di attività. Negli ultimi 13 mesi abbiamo già acquistato quattro società adeguate alla nostra strategia di sviluppo. La forza di distribuzione, la presenza internazionale e la solidità finanziaria rendono Wintersteiger un partner molto attraente per le aziende che da sole non sono abbastanza grandi da poter operare al livello mondiale. L’unione tra Wintersteiger e Steurer è un ottimo esempio di questa strategia”, ha aggiunto il ceo Florestan von Boxberg. “Proprio ora, nel bel mezzo della crisi legata al coronavirus, con questa acquisizione lanciamo un segnale forte della forza economica del gruppo Wintersteiger”