In questo articolo si parla di:
15 Aprile 2020

Una ripartenza dove al centro ci sia salute e Medical Wellness in alta quota. Questo il progetto turistico lanciato dal Comune di Cortina d’Ampezzo e Cortina Marketing all’Associazione Albergatori, agli Impianti e a Cortina for Us che è stato accolto con successo.

Tanti gli spunti in fase di elaborazione, per rendere operativa quanto prima un’azione che nasce in risposta all’emergenza sanitaria, ma si inserisce nel percorso di sviluppo sostenibile abbracciato dalla località, ora più che mai. In questo particolare momento, dove la diffusione del Covid-19 ha accentuato gli aspetti già negativi dell’urbanizzazione globale – inquinamento, sovraffollamento e concentrazione delle persone in spazi limitati, inquinamento acustico, alienazione dalla natura, carenza di spazi fisici per fare movimento e carenza di esercizio fisico in contesti naturali – il progetto Medical Wellness si apre alla persona, nel suo insieme di corpo e spirito, per favorire il recupero del benessere psicofisico.

Al centro l’esercizio in natura, con escursioni e Bike Tour guidati tra le Dolomiti patrimonio UNESCO e il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, che il 22 marzo ha compiuto 30 anni; ma non solo questo.

La natura rigogliosa, l’aria pulita, gli ampi spazi, le aree naturali protette, la biodiversità, l’autenticità, la tradizione e la cultura di un luogo ricco di storia come Cortina, offrono l’ambiente ideale per rigenerare anche l’anima attraverso un’alimentazione sana, tecniche di rilassamento, momenti di apprendimento immersi nel verde (a esempio, diretti alla conoscenza delle erbe spontanee) e attività per il benessere della mente: dallo yoga alla buona respirazione, dall’arte di disegnare alla composizione floreale sino al piacere della musica o di un massaggio.

L’iniziativa punta al coinvolgimento quanto più esteso delle professionalità e degli operatori del territorio: hotel, ristoranti, strutture mediche, Spa, aziende ed esperti di design e costruzione, professionisti della salute e del movimento, soprattutto in natura.

Questo progetto fa parte del percorso che la località ampezzana sta portando avanti per reagire a questa situazione e rilanciare il territorio. Solo pochi giorni è nata Cortina Meet, la piattaforma online realizzata da Cortina Marketing con il Comune di Cortina d’Ampezzo che permette di partecipare agli incontri con gli operatori turistici del territorio, compilare i questionari utili a identificarne le esigenze e accedere all’archivio di informazioni condivise.

L’Amministrazione comunale si è dotata di un nuovo strumento per essere ancor più vicina alle associazioni produttive, ascoltarne le necessità e proporre nuove soluzioni e strategie per Cortina.

Cortina Meet, infatti, permette non solo di gestire in maniera congiunta questa fase di emergenza, ma anche di condividere il percorso verso un modello di sviluppo turistico sostenibile, il “Modello Cortina” che si pone quali obiettivi primari la qualità di vita di cittadini e turisti, la preservazione dell’ambiente naturale e di un contesto salutare per tutti, la resilienza socio-economica grazie alla bilanciata interazione tra qualità di vita e competitività.

Le riunioni possono ospitare fino a 250 persone e per partecipare è sufficiente avere un account Gmail.