In questo articolo si parla di:
30 Marzo 2020

Lo chief product officer Kevin Eskridge lascerà Under Armour il prossimo 20 agosto per “perseguire altri interessi”. La sua partenza è l’ultima di una lunga serie. Questi ultimi anni in cui le vendite del marchio hanno rallentato, sono stati tumultuosi, e hanno visto l’uscita dall’azienda di alcuni dirigenti.

Eskridge è entrato nell’azienda di Baltimora nel 2009. Il ruolo di direttore prodotto gli è stato assegnato nel 2017, poco prima che Patrik Frisk si unisse a luglio dello stesso anno come presidente e chief operating officer.

In questo ruolo, Eskridge ha supervisionato le funzioni di gestione, di prodotto, di merchandising e di design di Under Armour. In precedenza è stato senior director del business outdoor dell’azienda, vicepresidente in Cina e vicepresidente senior del merchandising globale.

Eskridge ha aiutato Frisk a revisionare il processo di Under Armour per lo sviluppo e la commercializzazione di nuovi prodotti.

Frisk, che ha preso il posto del fondatore del brand, Kevin Plank, come ceo all’inizio del 2020, ha evidenziato come l’azienda è cresciuta durante il mandato di Eskridge, in cui le vendite sono passate da $ 856 milioni nel 2009 a $ 5,3 miliardi nel 2019.

Durante il mandato di oltre 10 anni di Kevin, ci siamo trasformati da una piccola azienda statunitense in un marchio globale multimiliardario, e il suo impatto sulla nostra attività è stato significativo”, ha dichiarato Frisk in una nota. “Siamo incredibilmente orgogliosi dell’intera organizzazione del prodotto ed estremamente fiduciosi nella nostra capacità di continuare la nostra evoluzione verso la creazioni di prodotti sempre più innovativi.”

Prima di entrare in Under Armour, Eskridge ha lavorato presso noti marchi di abbigliamento come Armani Exchange, Banana Republic e Old Navy.