In questo articolo si parla di:

Si ripete anche quest’anno l’evento Bomber Experience del comprensorio Dolomiti Paganella. La nuova pista Jana Granda è stata testata da Bode Miller, pluri campione americano capace di regalare spettacolo grazie alle sue curve pulite, eleganti, potenti.

Seppur abbandonate le gare, Bode è costantemente alla ricerca della pista perfetta e in Paganella pare aver trovato pane per i suoi denti, come si evince in questo spettacolare video girato con la tecnica dei Droni FVP.

Impianto e pista rossa Jana Granda, realizzati dalla società Paganella 2001 spa, inaugurati da poche settimane collegano l’area del Dosson (il primo approdo per chi sale da Andalo) a quella della Selletta (il punto a monte per chi sale da Fai) rimanendo a mezza quota e permettendo di connettere i diversi versanti senza necessità di salire sino alla Cima Paganella.

La nuova pista Jana Granda ha un andamento serpeggiante nel bosco, senza tratti con pendenze eccessive (la pendenza media del tracciato è -26,86% e la pendenza massima del -46,49%) e ha una lunghezza complessiva di quasi 2 km. Servita dalla nuova telecabina Dosson-Selletta da 10 posti, fa parte della nuova serie D-Line realizzata da Doppelmayr, il primo impianto della ditta austriaca con funzionamento senza riduttori e con una una portata massima di 3600 p/h.

Massimo rispetto anche per l’ambiente. L’assetto generale del territorio è stato infatti rinaturalizzato con una tale attenzione da non sembrare opera dell’uomo. Questo grazie ad un notevole progetto ambientale in cui sono stati curati tutti gli aspetti territoriali, ambientali e idrogeologici. Tra le misure di compensazione ambientale adottate la società impianti ha effettuato un consistente versamento alla Azienda Provinciale delle Foreste per permettere la ripiantumazione delle parti disboscate in altri ambiti