In questo articolo si parla di:

Vibram ha annunciato di aver siglato una partnership con il francese Léo Slemett, nato a Chamonix nel 1993 e specializzato nel freeride.

Léo, che ha cominciato a indossare gli sci dalla tenera età di tre anni, quando ne ha compiuti dodici ha iniziato a dilettarsi nella neve fresca e nel fuoripista, entrando nel mondo delle competizioni di freeride nel 2014. La serie di piazzamenti notevoli nel Freeride World Tour sono stati il preludio a ciò che è successo nel 2017, quando si è aggiudicato il primo gradino del podio della celebre competizione internazionale, entrando di fatto nella cerchia dei migliori freerider al mondo. Nel 2019 ha chiuso la gara al terzo posto del ranking a livello globale e quest’anno parteciperà nuovamente al campionato mondiale.

Oltre a prendere parte alle varie competizioni, Léo è impegnato nella realizzazione di progetti video che lo portano a cimentarsi nelle più adrenaliniche evoluzioni di freeride in giro per il mondo, sempre alla scoperta di nuovi posti dove poter mettere alla prova le proprie doti di freerider. A fare da scenografia nei suoi ultimi video sono stati Paesi come la Groenlandia, il Pakistan, l’Iran, la Russia e l’Alaska, ma la lista è in continuo aggiornamento.

La partnership con Vibram, oltre a portarlo a rappresentare il marchio dell’ottagono giallo nelle competizioni di freeride, lo vedrà impegnato nella collaborazione con l’azienda per lo sviluppo di nuove soluzioni per la disciplina, uno sport che oggi ha raggiunto altissimi livelli di performance e che richiede prodotti sempre più tecnici.

“Sono veramente orgoglioso di essere entrato a far parte del team Vibram”, ha commentato Léo. “Utilizzo i prodotti e le tecnologie Vibram da sempre e in tutte le mie avventure sportive. Mi fa sentire bene sapere di avere il supporto delle migliori suole al mondo, non solo quando scio, ma anche negli altri sport che pratico, come l’arrampicata e l’alpinismo… ma anche semplicemente quando cammino, quel che conta è che non è consentito scivolare”.

La soddisfazione è condivisa anche da Vibram, che con questo “acquisto” potenzia la propria presenza e il proprio impegno nel contesto degli sport invernali. L’azienda è infatti attiva da anni e in modo sempre più importante nello sviluppo di nuove tecnologie e prodotti per supportare atleti e sportivi nel freeride, come nello scialpinismo e, più in generale, nelle discipline sulla neve, ricordando come un livello più alto di funzionalità e tecnicità nelle suole, e il conseguente rischio più limitato di scivolamento, possano permettere una pratica più sicura dello sport.