In questo articolo si parla di:

Una notizia che conferma l’Italia come una delle destinazioni top in Europa per quanto riguarda il panorama invernale. La commissione ACES Europe ha proclamato Livigno Comune Europeo dello Sport 2019, un riconoscimento che pone il piccolo Tibet come eccellenza in termini di servizi, attività e strutture che mette a disposizione ai suoi ospiti.

La scelta arriva dopo un’attenta analisi da parte della commissione e del suo presidente Gian Francesco Lupatelli che a luglio 2018 si recarono nella località valtellinese per valutare il valore aggiunto in fatto di sport.

Ciò che ne è emerso è una spiccata attenzione da parte di Livigno per la propria offerta che spazia dall’innovazione al continuo aggiornamento delle proprie strutture ricettive, ma anche attraverso i servizi, gli eventi e i programmi per i giovani. Un focus sulla neve, ma non solo visto che a Livigno si possono praticare molte altre attività anche all’aria aperta e indoor.

Una vera e propria palestra a 1816 metri d’altezza. “Lo sport per noi è di fondamentale importanza” dichiara Damiano Bormolini, Sindaco di Livigno “siamo molto onorati di aver ricevuto questo riconoscimento a livello Europeo, frutto anche del nostro quotidiano impegno per rendere accessibile la destinazione a tutti. Siamo felici di constatare come i giovani sono appassionati e di come lo sport possa essere anche uno strumento educativo. Il comune sta continuando ad attivarsi in azioni che amplieranno a livello strutturale l’offerta sportiva livignasca”.

Il consigliere comunale Samantha Todeschi dichiara: “Un grande traguardo per la destinazione, che conferma l’importanza del valore sportivo in una località. Non solo sport invernale, ma anche su altre attività. L’impegno del comune è evidente anche dal prossimo arrivo della pista di atletica e dal campo da calcio, di cui inizieranno i lavori, così come la piscina olimpionica da 50 metri ed il tennis coperto.”