In questo articolo si parla di:
20 Giugno 2018

È Milano la città scelta da Spyder per approcciare il mercato europeo. La scena meneghina infatti è stata cornice della presentazione da parte del brand della collezione P/E 2019, questo durante l’ultima edizione di Milano Moda Uomo.

“Riteniamo che Milano rappresenti la capitale della moda più importante per il menswear e puntiamo ad aprire qui il nostro primo flagship europeo nel giro di tre anni”, ha dichiarato a Pambianco news Asher Lee, divisional manager-marketing dello storico marchio fondato negli Stati Uniti nel 1978. “Per fare breccia nel vecchio Continente, a partire da agosto sarà online il global e-commerce di Spyder attivo anche in Europa. Nel 2017 il brand ha fatturato 300 milioni di dollari, di cui 100 provenienti dal mercato coreano”, ha spiegato il manager asiatico.

La storia del brand si basa principalmente su un discorso di skiwear visto che proprio dal mondo della neve è arrivata l’ispirazione per dare vita a un brand diventato poi iconico negli anni. Attualmente la sezione skiwear di Spyder è gestita negli Stati Uniti mentre quella lifestyle è basata in Korea.

Oggi il brand è sponsor ufficiale della nazionale statunitense di sci da quasi 30 anni e da tre ha esteso la propria offerta al mondo dell’abbigliamento per la corsa e il fitness, oltre a svariati sport quali ciclismo, baseball e jiujitsu. La linea lifestyle, in parte disegnata da Christopher Bevans, è contraddistinta da materiali innovativi, tecnologie avanzate e uno stile urbano.