In questo articolo si parla di:

Il presidente americano Donald Trump ha ordinato l’8 marzo l’imposizione di forti dazi doganali sull’importazione di allumino e acciaio che, per il settore dell’outdoor, potrebbe significare costi più alti per tende, stoviglie da campeggio, sci e snowboard e altre attrezzature. Trump ha svelato il piano di fissare una tassa del 25% sull’importazione dell’acciaio e del 10% dell’alluminio nell’arco di due settimane. Il Canada e il Messico sarebbero esclusi da questi dazi per il momento. Canada che in qualità di fornitore tra i leader dell’acciaio conta per il 16 % dell’importazione totale. Secondo la Outdoor Industry Association la mossa ha scatenato preoccupazioni non solo sui più alti costi ma anche su misure ritorsive da parte dei partner commerciali degli USA e la crescente possibilità di una guerra sul commercio. I dazi arrivano dopo che un’indagine del US Department of Commerce aveva rivelato che alcune importazioni di alluminio e acciaio ponevano una minaccia alla sicurezza nazionalità. E nonostante l’intenzione di Trump con questa azione era di proteggere l’industria americana, la maggior parte di questi settori (auto, costruzioni, la produzione di birra etc etc…) sarà colpita negativamente da questo provvedimento.

Fonte: Snews.com