In questo articolo si parla di:
18 Gennaio 2018

Il nuovo management team di Arena è relativamente soddisfatto delle prestazioni dello scorso anno, ed è anche piuttosto ottimista riguardo alle prospettive future. Il brand di costumi da bagno ha registrato un aumento stimato del 5% delle sue vendite nette a € 116 milioni nel 2017, comprese le vendite ai distributori all’ingrosso, e ha chiuso l’anno con un aumento del 10% degli ordini, grazie in parte all’imminente lancio di due nuovi categorie di prodotti per la corsa e l’abbigliamento.

La crescita dello scorso anno ha segnato una leggera accelerazione rispetto all’incremento del 2 percento registrato nel 2016. È stato in parte dovuto ad un aumento del 10 percento nel mercato nazionale italiano, dopo molti anni di crescita lenta, e i progressi dovrebbero continuare nel 2018. Le vendite sono aumentate tra 2 e 3 percento in Francia, il secondo mercato del marchio.

Le vendite sono aumentate del 20% negli Stati Uniti, raggiungendo un livello di $ 12 milioni in un mercato chiave in cui il potenziale di Arena per un’ulteriore espansione rimane molto forte. Sarà difficile, tuttavia, per il marchio raggiungere l’obiettivo di vendita di $ 20 milioni precedentemente impostato per il Nord America nel 2018.

Nonostante i risultati relativamente buoni ottenuti nel 2017, la crescita più lenta degli anni precedenti probabilmente porterà l’azienda a raggiungere un obiettivo di vendita globale di $ 135 milioni solo nel 2019, un anno dopo il previsto previsto dal piano industriale che ha guidato la Capvis con sede in Svizzera. fondi di investimento per prendere il controllo di Arena da un altro investitore istituzionale, Riverside, all’inizio del 2014. Giuseppe Musciacchio e Luca Selvatici, che sono diventati amministratori delegati congiunti di Arena lo scorso giugno, ammettono anche che sarà quasi impossibile raddoppiare i profitti come inizialmente previsto , dovuto principalmente alla forza del dollaro. Questo probabilmente significherebbe che Capvis vorrà incassare Arena a metà o alla fine del 2019.

L’aumento delle vendite dello scorso anno è attribuito a molti fattori, tra cui forti investimenti in sponsorizzazioni, marketing e merchandising in negozio. Oltre all’approvazione da parte di 24 federazioni nazionali di nuoto, Arena è ancora lo sponsor della federazione internazionale di nuoto, Fina.

Le vendite e gli ordini sono aumentati in tutte le categorie principali, compresi i costumi da bagno, dove i prezzi medi di vendita sono aumentati a causa di uno spostamento verso prodotti più tecnici. Lo stesso vale per gli occhiali Arena, dove il modello Cobra Ultra di fabbricazione giapponese ha raggiunto un livello annuale di vendite di circa $ 2 milioni.

Arena ha anche investito molto nell’e-commerce, cresciuto del 20 percento lo scorso anno, generando circa il 12 percento del fatturato totale. Il rapporto è stato più alto negli Stati Uniti

Nell’ambito della riorganizzazione dello scorso anno, che ha portato Musciacchio e Selvatici a prendere il timone da Cristiano Portas in qualità di CEO congiunti di Arena, alcune funzioni di sviluppo prodotto e marketing precedentemente gestite da società controllate sono state centralizzate. In questo contesto, Giovanni Ciampaglia è stato nominato l’1 novembre come direttore del marketing globale, ruolo che è stato una delle responsabilità gestite da Musciacchio prima della sua recente promozione.

Ciampaglia si occuperà anche di comunicazione, sviluppo del marchio, campagne digitali e sociali. È un ritorno ad Arena per questo dirigente, che ha trascorso tre anni con il marchio dal 2012 al 2015, dopo un periodo di sei anni come capo del web marketing, e-commerce e social media a Technogym. Più recentemente è stato direttore di marchi globali, marketing e e-commerce presso il Gruppo Stiga.

Nel frattempo, Arena è alla ricerca di un nuovo manager che prenda in consegna alcune delle funzioni precedentemente gestite da Nicolas Préault, che ha annunciato la sua partenza a novembre per diventare l’amministratore delegato di Tecnifibre. Préault era stato direttore generale di Arena France dal 2003. All’inizio del 2017, è stato nominato Chief Sales Officer responsabile dei key account strategici.