In questo articolo si parla di:

Giovedì 29 Novembre Sympatex Technologies, specialista di membrane accoppiate e PIDIGI S.p.A., suo partner da alcuni anni, hanno invitato l’industria italiana delle scarpe sportive nel Museo dello scarpone e della calzatura sportiva riscontrando una grande partecipazione. Durante questo evento, il Dott. Rüdiger Fox, ceo di Sympatex Technologies e il Dott. Giorgio De Gara, proprietario e amministratore di Pidigi S.p.A. hanno presentato insieme le sfide globali e le nuove tecnologie, che costringeranno l‘industria calzaturiera a reinventarsi.

Parola chiave sostenibilità

In occasione della sua relazione d’apertura Fox ha parlato in modo particolare del ruolo sempre più importante della sostenibilità nella percezione pubblica. Negli ultimi tempi sono molto aumentati i rapporti sulle traccie di materie plastiche nell’acqua, sulla mancanza dell’acqua potabile e sui rifiuti. „Vorrei qui sottolineare che non voglio accennare a nessuna considerazione morale. Anche noi, come impresa, siamo parte di questa industria e lasciamo le nostre tracce. Ma dobbiamo essere cosciente che si sta avvicinando un temporale che, considerando le dimensioni del tema, costringerà la nostra industria – e non soltanto la nostra – a cambiamenti fondamentali. È solo una questione di tempo quando scoppierà questo temporale”, afferma Fox.

Calzaturiero sotto osservazione

Un segno chiaro per il cambiamento fondamentale è, secondo Fox, il fatto che nel frattempo l’industria calzaturiera e tessile non si trovano soltanto sotto l’occhio critico delle NGO che si occupano di ambiente, come Greenpeace oppure il WWF. Il dettagliato rapporto della Boston Consulting Group, una delle aziende di consulenza leader a livello mondiale, dell’anno in corso con il titolo „Pulse of the Fashion Industry“ parla in modo inequivocabile: se il settore non soddisfa le sue responsabilità ecologiche e sociali, nei prossimi dieci anni si dovranno registrare svantaggi economici importanti pericolosi per la sua esistenza.

“Pidigi celebra I suoi 65 anni di attività nel 2018; qual è il segreto di tale longevità? Guardare avanti e comprendere dove il mercato e i bisogni dei propri clienti si stanno muovendo. Oggi la nostra società vuole affrontare una nuova importante sfida: l’eco sostenibilità dei suoi prodotti, dei suoi processi produttivi e più in generale del suo modello di business”, dichiara De Gara.

“Noi non crediamo soltanto di dover assumerci la responsabilità per le conseguenze delle nostre azioni, ma anche che questo diventerà il fattore di successo del futuro. Una parte della nostra ‘Agenda 2020‘ prevede tra l’altro una membrana Sympatex, al 100 % neutrale per il clima, priva di PFC e PTFE come pure il primo clustering complessivo del laminato, secondo i punti di vista puramente ecologici, che permette al cliente una decisione d’acquisto responsabile. Vi invitiamo a creare, insieme a noi, le prossime basi dell’industria calzaturiera del futuro” ha concluso Fox.

sympatex.com