In questo articolo si parla di:

Sembra di ritornare indietro al 2 marzo 1996 a Narvik quando Deborah Compagnoni, Sabina Panzanini e Isolde Kostner occuparono i primi tre posti del gigante. Invece oggi a monopolizzare il podio di Aspen sono state le tre meravigliose atlete azzurre Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino.

Quella della Brignone, che vince entrambe le manche e porta a tre i successi stagionali, rappresenta la vittoria numero 30 nella storia del gigante femminile mentre Sofia Goggia porta a 13 il numero di podi personali in stagione che la porta a prendere il terzo posto nella classifica finale di disciplina.

Brignone è quarta e Bassino sesta. Ma Goggia prende il terzo posto anche della classifica assoluta con 1197 punti, nuovo record per un’italiana, dietro a Shiffrin e Stuhec, anch’essa griffata X-BIONIC come tutta la squadra slovena.

L’Italia Rosa guida nettamente la classifica per nazioni con 4911 punti, quasi 1000 punti in più dell’Austria che si ferma a 3918. Le altre azzurre: 17/a Irene Curtoni, 23/a Laura Pirovano, mentre è uscita nella seconda Manuela Moelgg. L’Italia dello sci compie un balzo in avanti e sale a quota 43 podi complessivi, un numero mai raggiunto nella storia per una stagione che sta consacrando la vera, nuova Valanga Azzurra.