In questo articolo si parla di:

Ancora sul tetto del mondo. Per il secondo anno consectuvio Peter Fill si aggiudica la Coppa di specialità di discesa libera, anche se ad Aspen, nella discesa delle finali di Coppa, arriva secondo alle spalle di uno straordinario Dominik Paris.

Una grande Italia, quindi, nell’ultima fase della staglione di sci alpino, che ha visto Kjetil Jansrud, alla vigilia con 33 punti di vantaggio, cedere il primo posto in classifica al trentaquattrenne carabiniere di Castelrotto, atleta del team Red Bull.

Per il talentuoso Dominik Paris, questa è l’ottava vittoria in Coppa, settima in discesa e seconda stagionale dopo quella a Kitzbuehel sulla Streif. Dominik chiude terzo come lo scorso anno nella classifica di specialità.

Il successo di Paris nella discesa di Aspen permette all’Italia di toccare quota 179 successi nella Coppa del mondo maschile e la doppietta messa a segno da Dominik e Peter nella discesa delle finali di Aspen, fa salire a diciotto le doppiette messe a segno dagli sciatori italiani nella Coppa del mondo maschile.